Squali dell'Africa meridionale, 2016

spiaggia delle tigri

Condividi questo post

Giunto alla sua quattordicesima edizione, il 2016 Spedizione degli squali dell'Africa meridionale ancora una volta ha offerto la sua parte di varie specie di squali, megafauna marina e l'eccitazione delle sorprese inaspettate di ogni giorno.

Il tempo per la spedizione di quest'anno è stato eccezionale, con solo 2 giorni su 11 persi a causa del vento o del moto ondoso. Le condizioni dell'acqua variavano notevolmente, con temperature del mare comprese tra 17,8 e 23 gradi Celsius. La visibilità variava tra i 3 e gli 8 metri, meno del normale, ma almeno ci ha permesso di immergerci tutti i giorni.  

Abbiamo trascorso la maggior parte del nostro tempo facendo snorkeling su varie barriere coralline sul lato orientale della riserva marina di de Hoop e ci siamo anche immersi per la prima volta in alcune nuove barriere coralline.

Per due giorni ci siamo diretti al largo alla ricerca di squali pelagici e acqua più pulita. Durante il primo viaggio abbiamo visto quattro piccoli squali martello Smooth in mare aperto, oltre a due squali Mako e uno squalo blu 2.0+ di buone dimensioni con una visita molto rapida di un grande baleniere di bronzo di 2.8 m. Abbiamo anche visto grandi branchi di tonni striati e piccoli tonni pinna gialla, nonché varie balene Brydes, e forse due avvistamenti di balene Sei, il che è stato molto emozionante! C'erano molti pesci luna e infatti in un'occasione abbiamo visto un piccolo "branco" di pesci luna con almeno sei pesci luna in un'area molto piccola. Più vicino al punto dell'Infanta ci siamo tuffati su due piccole palline da esca in rapido movimento con circa 500 delfini comuni.

Durante il secondo viaggio in mare aperto che ci ha portato a 36 miglia a sud-ovest di Infanta point, abbiamo visto due squali blu medio-grandi sulla barca e una verdesca di buone dimensioni sulla rotta verso casa. Tutti i banchi di pesci e l'acqua più limpida si erano spostati a est verso Struisbaai. 

Le immersioni sulle barriere costiere sono state fantastiche per varie specie di pesci e, sebbene abbiamo visto una buona diversità di squali e tutti erano molto felici, il numero di squali è stato il peggiore in quattordici anni.

Due settimane prima della nostra spedizione abbiamo visto dozzine di squali martello nella stessa zona e un amico, Jean Tresfon, ha visto dal suo giroscopio quello che ha stimato essere migliaia di piccoli squali martello nella stessa zona. 

LA ROSA BIANCA STAVA SEMPLICEMENTE MASSACRANDO I MARTELLI E GLI ALTRI SQUALI.

Purtroppo, la ragione della diminuzione del numero degli squali ai margini della riserva è diventata evidente quando abbiamo visto un peschereccio "legale" con palangari di squali, "The White Rose" fare un insieme dopo l'altro proprio accanto alla riserva in un'area i subacquei e la gente del posto chiamano tutti affettuosamente "Hammerhead alley". La Rosa Bianca stava semplicemente massacrando gli squali martello e altri squali.

Quando gli squali hanno lasciato la riserva e hanno continuato a pattugliare una penisola lunga 3 km, come fanno nel loro percorso su e giù, sono stati immediatamente catturati poiché la Rosa Bianca ha sfruttato il più possibile la situazione posizionando le sue linee esattamente sul bordo del prenotare giorno dopo giorno.

Come in un paese in cui siamo felicemente firmatari e beneficiari di memorandum internazionali che affermano i nostri sforzi per proteggere gli squali, i nostri organi governativi, manager e scienziati consentono questo massacro non regolamentato di squali è a dir poco scoraggiante. Questi martello sono per lo più lunghi meno di un metro per l'amor del cielo.

Il permesso sulla rosa bianca afferma presumibilmente che possono catturare squali di qualsiasi dimensione e in qualsiasi quantità di tutte le specie non protette in qualsiasi momento dell'anno (in SA solo gli squali bianchi, i denti sfilacciati, gli squali maculati e gli squali elefante sono protetti). Quindi, in sostanza, possono catturare e uccidere quanti più squali martello possibile senza limiti di taglia, sesso o stato di fecondità.

Un ufficiale della conservazione che è salito a bordo della White Rose ha detto che la sua stiva era piena di questi piccoli squali martello. Purtroppo dove ce n'erano centinaia, e come Jean ha visto, forse migliaia, ora non ce ne sono e il valore dell'area come riserva per gli squali è inutile, poiché senza almeno una sorta di cuscinetto come è comune in così tante aree, il momento uno squalo esce dall'area, come fa la maggior parte degli squali, viene ucciso.

Abbiamo anche notato un netto calo di denti sfilacciati, baleniere di bronzo e altri piccoli numeri di squali che è facile ipotizzare potrebbero essere finiti all'interno della Rosa Bianca.

Dopo quattordici anni di gestione di questi viaggi, portando centinaia di turisti internazionali nel nostro paese e facendoli spendere soldi con noi, con alberghi e ristoranti locali, società di trasferimento, curiosità, safari aggiuntivi ecc. stato di cose continua.

Mi chiedo cosa significhi in dollari una presa una tantum piena di piccoli squali martello rispetto al valore del turismo in corso, del grande passaparola per il nostro paese e delle percezioni che cambiano la vita nel vedere questi squali vivi.

Si può solo sperare che se la conservazione degli squali è davvero un problema per il nostro ente governativo come pretendono, permessi come quello che è gestito dalla Rosa Bianca e altri saranno progettati meglio, con una migliore allocazione dell'area che offre almeno una sorta di tregua agli squali. 

Articolo sponsorizzato da Azioni SA

Blog correlati

Shark Cage Diving Città del Capo marzo 2018
Byte di squalo

Shark Cage Diving Città del Capo marzo 2018

Di maggior importanza sono le notizie angoscianti riguardanti la grave pesca eccessiva e il crollo delle popolazioni di levriero liscio e squalo pinna zuppa per mano del demersale