La prima esperienza di immersione in gabbia di squali bianchi del Sud Africa

L'industria sudafricana di osservazione e ricerca del grande squalo bianco è iniziata alla fine degli anni '1980. I pionieri spesso non celebrati erano PJ van der Walt e George Askew. Con un successo molto limitato lavorando nei mesi estivi nell'area di Macassar di False Bay, si sono poi trasferiti a Walker Bay al largo di Hermanus con un successo molto maggiore.

In seguito a queste prime incursioni per trovare i Grandi Squali Bianchi, Theo e Craig Ferreira hanno avviato il Great White Shark Research Institute (WSRI) con il Dr. Lenard Compagno come loro capo scienziato.

Le due principali aree operative erano l'area di De Mond al largo di Struisbaai e l'isola di Dyer al largo di Gansbaai.

Nel 1991 Rob Lawrence ed io ci siamo uniti al WSRI come volontari. Era ancora presto e guidare lungo la strada principale di Gansbaai con una gabbia per gli squali sul retro della barca da ricerca di 20 piedi ha attirato l'attenzione da tutte le parti, con la gente del posto che veniva a guardare queste persone pazze che sono effettivamente entrate in acqua con l'"uomo- mangiatori", o "Tommie haaie" come erano conosciuti localmente, dopo aver presumibilmente mangiato molti dei sopravvissuti al naufragio della marina inglese conosciuti come Tommie's che erano a bordo della sfortunata Birkenhead, che affondò vicino a Danger Point. 

All'inizio degli anni '90 Dyer Island era incontaminata, c'era poco bracconaggio di abalone e i grossi molluschi erano spesso impilati quattro uno sopra l'altro nelle secche che circondano l'isola. Gli squali erano audaci ed era comune per noi vederne più di dieci per uscita. Nei quattro anni in cui ho lavorato a Dyer Island, abbiamo ancorato sempre e solo nel canale tra Dyer Island e Geyser Rock, e nel nostro giorno record nel settembre 1994, non meno di diciannove squali sono saliti sulla barca nel profondo dell'acqua bassa canale in meno di quattro ore. Dato che eravamo l'unica barca a pescare e adescare, gli squali hanno gareggiato pesantemente per ottenere esche ed è stato uno spettacolo incredibile vedere come questi super squali si sono allineati come aeroplani per cercare di ottenere le esche.

Erano i primi tempi, e non c'erano restrizioni sulle esche o sulle quantità che potevano essere utilizzate. L'inferno a quei tempi il Dipartimento della pesca marittima ci forniva persino foche morte, delfini, tartarughe e persino pezzi di balene su cui avevano fatto ricerche e che erano destinati alla discarica.

Abbiamo imparato rapidamente cosa preferivano gli squali sopra ogni altra cosa e che era la carne di balena o qualsiasi cosa con un contenuto di grasso molto alto; i pasti ricchi di energia erano ciò che cercavano. In questo articolo, ci immergiamo nella storia mentre discutiamo della prima grande esperienza di immersione in gabbia di squali bianchi del Sud Africa.

L'inizio del Great White Shark Cage Diving in Sud Africa

immersioni in gabbia con gli squali
ANCHE SE HO FATTO IMMERSIONE IN APNEA CON GRANDI BIANCHI IN MOLTE LOCALITÀ IN TUTTO IL MONDO, QUELLA PRIMA IMMERSIONE È STATA PROBABILMENTE LA PI EMOZIONANTE, ANCHE SE NON ABBIAMO MAI VISTO LO SQUALO!

Nel 1993 abbiamo fatto parte del primo grande documentario girato sui Great Whites in Sud Africa in collaborazione con le Isole Farallon al largo di San Francisco. Questo era per la serie di documentari di riferimento Wildlife on one e lo speciale è stato giustamente chiamato Grande squalo bianco e narrato da David Attenborough.

Prima dell'inizio delle riprese, la BBC ci ha chiesto di esplorare un'area del canale per l'erezione di una piattaforma dalla quale la troupe cinematografica avrebbe filmato qualsiasi azione nel canale quando gli squali si nutrivano delle 50 foche dispari che abitava in zona.

Questa doveva essere la mia prima immersione libera con i Great Whites senza gabbia. Ricordo di aver dormito a malapena la notte prima sia per l'eccitazione che per un po' di nervosismo. Dopotutto, a quel tempo, nessuno si era intenzionalmente immerso in apnea con i Great White. 

Lo ricordo chiaramente; Craig Ferreira rompeva un palo di una piscina usato per rimuovere le foglie in tre pezzi e dava a me stesso, a un collega e a se stesso un pezzo ciascuno mentre allo stesso tempo uno squalo di 12 piedi girava intorno alla barca. Ho guardato il mio fragile pezzo di un palo di alluminio e poi l'enorme squalo che aveva appena masticato l'alluminio e le eliche molto più robuste e ho pensato che fosse una buona idea.

Poco prima di entrare in acqua lo squalo è scomparso e per i successivi 30 minuti di immersione non l'abbiamo mai visto. Solo una volta che siamo tornati sulla barca è tornata, senza dubbio dopo averci guardato da una distanza di sicurezza al di fuori del nostro raggio di visibilità.

Anche se da allora ho fatto apnea con i Great White in molte località del mondo, quella prima immersione è stata probabilmente la più emozionante, anche se non abbiamo mai visto lo squalo!

Nel 1994 Kim McLean, un ex dipendente del WSRI, aveva avviato la prima azienda dedicata alle immersioni in gabbia con gli squali a Gansbaai. Kim è stato rapidamente seguito da molti altri e presto la nostra barca, un tempo solitaria, è stata raggiunta da un numero sempre crescente di imbarcazioni man mano che la fama dello squalo bianco e la possibilità di fare immersioni in gabbia con questi animali sono diventate popolari. Questo avrebbe cambiato per sempre il paesaggio della zona e il privilegio di essere l'unica barca se n'era andato per sempre. Oggi Gansbaai è l'indiscussa capitale mondiale del turismo degli squali bianchi con oltre 120 turisti che si accalcano per vedere questi incredibili animali ogni anno, al giorno d'oggi da barche abbastanza grandi da poter parcheggiare la barca del WSRI di lato.

Nel 1995/96 era ormai evidente che l'area era destinata a diventare un centro commerciale per le immersioni con gli squali e come tale, ho iniziato a fare ricerche sulle probabili possibilità di trovare grandi squali bianchi in altri luoghi dove potremmo essere di nuovo da soli . Per fare questo avevo un piccolo gommone di 10 piedi con un minuscolo motore che ha permesso a me e Rob di avventurarci su una piccola isola a False Bay conosciuta come Seal Island. Non sapevo che questo viaggio esplorativo avrebbe cambiato la mia vita per sempre.

Potresti anche essere interessato ai nostri altri articoli, snorkeling con le foche a Città del Capo, così come, fare snorkeling nella foresta di kelp a False Bay.

Condividi questo post

Blog correlati

immersioni in gabbia di squali in Sudafrica
Notizie sul grande squalo bianco

Immersioni con i grandi squali bianchi a Hermanus

La città di pescatori di Gansbaai nel Southern Cape non è solo il luogo di nascita del grande squalo bianco in Sudafrica, ma è anche

Air Jaws: la preda
Documentari sugli squali

Air Jaws: la preda

30° anniversario della Shark Week: Celebrando Air Jaws The Hunted Spesso ci è stata posta la domanda: se un grande squalo bianco e un'orca dovessero

STATO DEL VIAGGIO

DOMANI

Martedì
27 Giugno 2023

Prossimo viaggio 28 giugno
11h45

*Stato del viaggio aggiornato quotidianamente alle 16:00 SAST